Tre metri sopra il cielo (libro)

0 1

Il romanzo “Tre metri sopra il cielo” segna il debutto di Federico Moccia nel mondo della letteratura, in passato lo scrittore romano ha svolto diversi lavori, tutti nell’ambito dello spettacolo: regista, sceneggiatore, scrittore di testi in trasmissioni televisive, ma nel 1992 decide di tentare una strada differente e così arriva questo libro.

La storia che c’è dietro alla sua pubblicazione è decisamente particolare ma a lieto fine, infatti l’autore di questo romanzo non aveva trovato nessuna casa editrice disposta a scommettere su di lui, a questo punto Moccia decide di pubblicare il libro a sue spese e si appoggia ad una piccola casa editrice, probabilmente solo per un discorso di facciata, sul mercato arriva così “Tre metri sopra il cielo”, però con una tiratura piuttosto limitata.

All’inizio il romanzo non viene particolarmente notato, ma le copie stampate vengono esaurite e qui inizia una sorta di leggenda, che però corrisponde alla realtà: il merito è degli studenti dei licei romani che vengono conquistati dalla storia ed in mancanza del libro vero e proprio iniziano a fotocopiarlo, di conseguenza “Tre metri sopra il cielo” si diffonde rapidamente.

La trama racconta le vicende di due adolescenti, Step e Babi, ed è ambientata a Roma, perciò i liceali si immedesimano in questi personaggi e nei luoghi che vengono descritti, da qui il grande interesse dei giovani.

La storia ci presenta due realtà piuttosto diverse tra di loro, Babi Gervasi è una diciottenne per bene, educata e precisina, che appartiene ad una famiglia agiata, lui invece, Stefano “Step” Mancini, ha un anno in più di lei ed è il classico “bello e dannato” che si distingue per alcuni comportamenti non troppo lineari.

Ma tra i due scocca presto la scintilla dell’amore e così inizia una relazione sentimentale che però si rivela essere piuttosto complicata; dopo una passione travolgente e tanta complicità arriva la rottura, essa giunge dopo la morte del migliore amico di Step e dopo un periodo un po’ tribolato tra i due ragazzi.

“Tre metri sopra il cielo” ha conosciuto il vero successo nel 2004 ed a questo punto la casa editrice Feltrinelli ne pubblica una versione ridotta, ma visto l’alto gradimento arriva anche la ripubblicazione della versione integrale, nello stesso anno Federico Moccia vede il suo romanzo diventare un film, che porta lo stesso titolo della sua prima opera, la carriera dello scrittore ottiene così una buona spinta in avanti.

Nella versione cinematografica i due protagonisti sono interpretati dagli attori Riccardo Scamarcio e Katy Saunders, la pellicola guadagna dei buoni riscontri ed alcuni premi.

Il romanzo è consigliato soprattutto ai giovani, quindi agli adolescenti, proprio perchè la storia è vicina ai modi di fare di questi ragazzi, si potrebbe quindi dire che la fama di Moccia è dovuta proprio a loro.

Il libro pubblicato dalla Feltrinelli conta 319 pagine ed il suo costo si aggira sui 10 euro, la lettura è abbastanza scorrevole ed il linguaggio usato è semplice.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.