Twixt (Film horror 3D 2011)

0 2

Twixt, questo il nome del nuovo lavoro ad opera di Francis Ford Coppola.
Dopo una lunga pausa, ecco che il regista de ” Il Padrino” torna al lavoro con questa promettente opera in cui si è divertito a ricercare l’innovazione nel campo cinematografico.
Il film, infatti, è stato girato inserendo solamente un paio scene in 3D per evitare il fastidio di tenere gli occhialini durante tutta la proiezione, una scritta indicherà allo spettatore il momento giusto in cui indossarli.

Altra novità importante riguarda il montaggio: il film è stato modificato a seconda delle reazioni del pubblico.
Coppola ha proiettato le scene del film in un tour che ha coperto diverse città e le ha riadattate in simultanea a seconda delle reazioni ottenute, accelerando, tagliando o intensificando la musica laddove ce ne fosse stato bisogno.
Questo, a detta del regista, è stato pensato per evitare che si accorgesse solamente dopo l’uscita del film che la scena non era particolarmente apprezzata dal pubblico.
Questo tipo di montaggio ” live tour “ è stato possibile grazie a un I-pad che permette di editare sul momento la pellicola, girata in digitale.

Il tour è iniziato l’11 settembre a Toronto, alla presenza del musicista Deacon e dell’attore che interpreta il protagonista principale, e si è concluso il 3 dicembre 2011 con il Torino Film festival.
La proiezione dell’anteprima in Italia è stata possibile solamente grazie alla casa di distribuzione Movies Inspired, che ha acquistato la pellicola e la distribuirà nelle sale nel 2012.
La produzione si preannuncia come un viaggio onirico, con tocchi di gotico e riferimenti a letterature internazionali, basato su un racconto scritto dallo stesso regista, ispirato a un componimento di Nathaniel Hawthorne del 1835.
Il film, in cui non mancano dialoghi impossibili, ironia spiazzante e tocchi splatter, ha molti punti in comune con i racconti di Edgard Allan Poe, che riveste anche i panni di guida spirituale durante tutta la proiezione, interpretato da Ben Chaplin.
Protagonista principale è l’attore Val Kilmer, nelle vesti di uno scrittore di romanzi horror, Hall Baltimore, ormai caduto in declino, affetto da una crisi professionale.
Durante un tour promozionale, Baltimore, finisce in una cittadina recentemente sconvolta dall’omicidio di una ragazzina, trovata morta con un palo di legno conficcato nel petto.
La stessa notte gli appare in sogno il fantasma della misteriosa V. che gli permetterà di entrare in un vortice fatto di soprannaturale e di affrontare alcuni fantasmi del suo passato.
L’attrice a cui è stato affidato il ruolo del fantasma è Elle Fanning, già interprete di “Super 8”, “Il curioso caso di Benjamin Button” e della mini serie tv ” The Lost Room “.
Insomma, il padre di “Apocalypse Now” e “Dracula di Bram Stoker “, torna a far parlare di sé con questa produzione che pare più esser stata fatta per giocare, per diletto cupo e personalissimo, dove tanti, forse troppi elementi cinematografici, generi diversi e citazioni letterarie si susseguono a volte senza soluzione di continuità.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.