UNO SGUARDO SU : sondaggi di opinione

0 3

Buona mattina cari amici lettori !
Oggi vi parlerò dei sondaggi di opinione remunerati che circolano in internet.
Da un paio di anni partecipo a molti di essi per interesse, per divertimento, per curiosità ed in minima parte per il discorso remunerativo.

Ci sono molte possibilità offerte dalla rete, e sono tutte serie, nel senso che propongono argomenti di carattere generale, in linea di massima in un’ottica di marketing.
Quelli ai quali partecipo e sui quali posso darvi quindi un pensiero “testato” da esperienza diretta sono i seguenti:
My survey, Toluna, Opinion People, Mondo Opinione, Global test market, Alta opinione, Ipsos, Mister Panel, Harris Interactive ed altri minori, o che seguo da meno tempo e per i quali però non ho dati provati e ripetitivi da condividere.
Nel complesso quelli sopra citati propongono questionari in modalità e grafica diversa fra loro, ma constante nel susseguirsi delle loro proposte.

I sondaggi giungono al pannelista (chi risponde e che deve iscriversi al sito) attraverso una mail, che riassume le caratteristiche di durata, remunerazione e scadenza.
Prima di iniziare il sondaggio vero e proprio ci sono una serie di domande volte a comprendere se si possiedono i requisiti specifici per la ricerca che potrebbe seguire.
Una volta accertata tale situazione o si è esclusi dal sondaggio, ricevendo comunque una ricompensa con uno o più ingressi in estrazioni mensili di buoni d’acquisto, oppure si entra e risponde al sondaggio vero e proprio,.alla cui conclusione si ricevono dei punti, che prevedono al raggiungimento di un traguardo il riscatto in buoni di acquisto, oppure in denaro con bonifico diretto su Paypall, o con invio di assegno bancario.
La mia esperienza è un’esperienza positiva che però ha appurato delle criticità che vi vengo ad elencare:
a) fino al compimento dei 50 anni riuscivo a essere idonea a quasi tutti i sondaggi proposti, dal 50 in su quasi più a nessuno (forse la mia categoria di età non è considerata interessante commercialmente ?)
b) da molti sondaggi che hanno come argomenti soprattutto le autovetture, vengo esclusa in quanto proprietaria di una vettura medio piccola o per un reddito familiare non particolarmente elevato
In sintesi la mia domanda che ironicamente ogni tanto mi faccio è “ma i sondaggi sono solo per giovani e ricchi ?
Mi sembrerebbe un po’ un controsenso, soprattutto nella nostra società attuale, così piena di difficoltà economiche.Io però non sono un esperta di marketing quindi non posso far altro che accettare questa realtà personale.
Molto interessanti in genere trovo le proposte legate alla salute, alle pubblicità ed ai profumi per i quali spesso è capitato di ricevere campioni da testare a casa.
In conclusione, consiglio, a chi a del tempo da impiegare, a chi ha voglia di arrotondare le proprie entrate (senza pensare di arricchirsi naturalmente), ai giovani soprattutto, a chi ha voglia ed interesse di partecipare a tali esperienze, desiderando a contribuire agli indirizzi, alle scelte dei produttori verso linee di mercato più confacenti ai bisogni dei consumatori.
Un caro saluto e buona giornata !

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.