Vespe indiane Star (veicoli)

0 3

Star è una casa produttrice di ciclomotori, nello specifico Vespe, con sede nel continente asiatico, in India, e rappresenta attualmente una delle nuove opzioni sul mercato delle due ruote per coloro che vogliano acquistare un mezzo di buona qualità senza però spendere una fortuna.
Queste Vespe sono uscite prepotentemente sul mercato a partire dalla fine del 2008, quindi da ormai quasi tre anni, ed hanno subito colpito gli amanti di questo storico veicolo a due ruote per la somiglianza dal punto di vista del design con la più famosa e ricca di storia Vespa PX Piaggio. La somiglianza tra quest’ultima ed i modelli della casa indiana Star Deluxe LML, disponibili fin da fine 2008 nelle versioni da 125 cc e 150 cc, è davvero impressionante, tanto da far gridare allo scandalo alcuni puristi del genere, che hanno a più riprese accusato la casa indiana di aver “clonato” la mitica Vespa Piaggio.
In realtà, lasciando da parte l’aspetto squisitamente estetico e concentrandosi su temi più tecnici, la Vespa Star si differenzia e non poco dal modello della casa toscana.

Innanzitutto la prima differenza sostanziale è data dalla diversa tempistica nella quale i diversi modelli sono stati fabbricati ed immessi sul mercato: le Vespe Star infatti sono degli anni duemila, epoca nel quale il rispetto in materia di legislazione legata alla salvaguardia dell’ambiente è notevole: per questo motivo le Vespe Star sono equipaggiate di motori conformi alla normativa europea sulle emissioni Euro 3, cosa che in passato non era applicabile quindi ai modelli della casa di Pontedera.
L’autonomia della Star Deluxe è notevole, in quanto possiede un serbatoio da circa 8 litri, che quindi assicura una buona percorrenza considerando anche i limitati consumi del modello, soprattutto per la versione 125 cc, la quale arriva ad una velocità massima attorno agli 85 Km orari, di poco inferiore ai circa 90 Km/h che invece fa registrare la 150 cc.
Per ciò che concerne il cambio, questo è un manuale a quattro rapporti, mentre i pneumatici sono da 10″ come nella migliore tradizione della Vespa, dalla quale è stato “copiato” anche il freno posteriore a tamburo ad azionamento a pedale, mentre quello anteriore è un freno a disco.
I prezzi sono estremamente contenuti e si può dire che se questi modelli riescono ad avere un buon mercato surclassando talvolta i rivali è proprio grazie al prezzo, molto inferiore rispetto a motocicli di case costruttrici tradizionali presenti sul mercato europeo. Questo è sicuramente un punto a favore delle Vespe Star, le quali però portano con sé anche molte incognite: il funzionamento è infatti sicuramente perfezionabile, ed inoltre la presenza sempre più massiccia di questi “cloni” di derivazione asiatica sul mercato delle due ruote rischia di condizionare anche questo settore economico, fino ad oggi immune o quasi a tali influenze, costringendo magari in futuro molte case europee a trasferirsi altrove, con relative perdite di posti di lavoro a danno degli operai del Vecchio Continente.

Piaciuto l'articolo? Fallo conoscere a tutti:

  • Facebook
  • del.icio.us
  • Google Bookmarks
  • Print
  • Twitter
  • Yahoo! Buzz
  • Digg
  • StumbleUpon

Potrebbe piacerti anche Altri autori

E tu che ne pensi?

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Giudizio Generale:
This site uses cookies. Find out more about this site’s cookies.