Auto

Seat Ibiza (Automobile)

Verso la fine degli anni ’80 ho acquistato la mia prima auto, si trattava di una Seat Ibiza, un’auto che oggi non temo di definire, per molti versi, storica. L’Ibiza venne realizzata sul pianale della SEAT Ronda, che rappresentava la versione spagnola della storica Fiat Ritmo. Il disegno di questa vettura su affidato al nome più rilevante del settore, Giorgetto Giugiaro, che riprese in parte le linee della Fiat Uno di quegli anni. La Seat Ibiza era caratterizzata da dimensioni che la collocavano nella stessa categoria di altre popolarissime vetture come la Ford Fiesta, la Ford Escort, la Volkswagen Golf e la già menzionata Fiat Uno. Nel 1983 però la Volkswagen assunse il controllo di Seat e dotò la Ibiza di un nuovo motore, che la rese ben più distinguibile dalle auto prodotte da Fiat. Non venne apportata nessuna modifica invece sul piano estetico, già di altissimo livello. Ricordo l’Ibiza come un’auto molto piacevole da guidare e, nonostante le dimensioni piuttosto contenute, (comode per spostarsi in città) era anche comoda per conducente e passeggeri. Nel 1993 nacque la seconda versione della Ibiza, ma personalmente non è ho una conoscenza diretta, non l’ho mai posseduta, sono infatti direttamente passato alla terza generazione. Ad ogni modo quell’auto era stata ridisegnata completamente da Giugiaro, presentando al pubblico linee più arrotondate e moderne, in linea con le scelte stilistiche fatte in quegli anni da molti modelli concorrenti. Nel 2003 decisi di cambiare auto e, vista la buona esperienza con l’Ibiza decisi di continuare con Seat. L’anno precedente infatti, nel 2002, era stata lanciata la terza serie della Ibiza, creata sul pianale della Volkswagen Polo e disegnata da Walter Dè Silva (ex designer dell’Alfa Romeo), che ne rinnovò completamente lo stile. Le linee erano molto più arrotondate, cofano e fanali avevano grande personalità e si poteva scegliere tra la versione a tre o a cinque porte, perfetta per la famiglia. Gli allestimenti inoltre, oltre ad essere molto curati, prevedevano davvero molte dotazioni di serie. Anche nei motori c’era la possibilità di scegliere, in questo caso, soprattutto tra benzina che diesel TDI. Ma la cosa che più mi ha colpito di quest’auto, di cui conoscevo bene la prima versione, è stato il notevole passo in avanti nella sicurezza, che è anche valso ad Ibiza degli importanti riconoscimenti. Personalmente sono molto legato a quest’auto che trovo bella, comoda e piacevole da guidare, il tutto con un buon rapporto qualità prezzo, spesso la consiglio agli amici e guardo con grande interesse alle possibili prossime novità che Seat ha in serbo per questo storico modello.

Tags

Recensioni e Opinioni

Benvenuti su Opinione Personale. Il nostro è un sito di opinioni e recensioni che consente a tutti i littori di trovare i migliori prodotti da acquistare online al miglior prezzo.

Check Also

Close
Close